BLOG, INFORMAZIONI, VARIE - TKMI KRAV MAGA

Vai ai contenuti

COLLABORAZIONI SPORTIVE 2016!

TKMI KRAV MAGA
Pubblicato da in * Fisco no Profit ·
Tags: COLLABORAZIONISPORTIVE2016!
COLLABORAZIONI SPORTIVE: escluse dalla presunzione di subordinazione

Il Coni e l’Associazione nazionale consulenti del lavoro hanno chiesto al Ministero del Lavoro se l’esclusione dalla presunzione di subordinazione di cui alla lettera d) dell’articolo 2, comma 2 del Decreto legislativo 81/2015, possa essere riferita anche al CONI, agli Enti di promozione sportiva riconosciuti da quest’ultimo, alle Federazioni Sportive Nazionali e alle discipline associate. Il Ministero del lavoro, in risposta al quesito (Interpello 6/2016), ha affermato che “nell’ambito di applicazione dell’art. 2, comma 2, lett. d) D.Lgs. n. 81/2015 debbano essere ricomprese non solo le collaborazioni coordinate e continuative rese in favore delle Associazioni sportive e delle Società sportive dilettantistiche ma anche quelle rese in favore del CONI, delle Federazioni Sportive nazionali, delle discipline associate e degli Enti di promozione sportiva”. Quindi, anche le collaborazioni sportive rese in favore di questi ultimi enti risultano escluse dall’applicazione della presunzione di subordinazione stabilita dal suddetto articolo 2 comma 1.

Nello specifico: secondo il Decreto legislativo 81/2015, (c.d. jobs act), “Il contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato costituisce la forma comune di rapporto di lavoro” (art. 1) e “A far data dal 1° gennaio 2016, si applica la disciplina del rapporto di lavoro subordinato anche ai rapporti di collaborazione che si concretano in prestazioni di lavoro esclusivamente personali, continuative e le cui modalità di esecuzione sono organizzate dal committente anche con riferimento ai tempi e al luogo di lavoro.” (art.2)

Il “Jobs act” faceva poi qualche eccezione a questo principio generale, e lasciava fuori alcuni tipi di collaborazione, tra le quali “le collaborazioni rese a fini istituzionali in favore delle associazioni e società sportive dilettantistiche affiliate alle federazioni sportive nazionali, alle discipline sportive associate e agli enti di promozione sportiva riconosciuti dal C.O.N.I., come individuati e disciplinati dall’articolo 90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289” (articolo 2, comma 2, lettera d)
Il dettato letterale della norma sembrava pertanto escludere le collaborazione coordinate e continuative ai fini sportivi (quelle dove sino a 7.500 euro non si pagano nè INPS nè imposte) rese agli Enti di promozione, alle Federazioni etc.
Mentre una società sportiva poteva continuare ad avvalersi di una segretaria, o di un custode etc con i quali instaurare questo tipo di collaborazione, un Comitato dell’AICS, o la sede nazionale, non avrebbero più potuto.

La nota ministeriale rimette le cose a posto, chiarendo che “nell’ambito di applicazione dell’art. 2, comma 2, lett. d) D.Lgs. n. 81/2015 debbano essere ricomprese non solo le collaborazioni coordinate e continuative rese in favore delle Associazioni sportive e delle Società sportive dilettantistiche ma anche quelle rese in favore del CONI, delle Federazioni Sportive nazionali, delle discipline associate e degli Enti di promozione sportiva”.
Dunque, anche Comitati provinciali, sedi nazionali etc Enti e Federazioni, possono continuare ad avvalersi di tale forma di collaborazione.

Bookmark and Share

Articoli per mese
TAG
SPIAGGIA Sanarico Terzi technical ASPETTI Regione DOCENTE ASSISTNTE MAGA SECURITY MINORI mal Avvocatessa Articolo CERTIFICATI cecchini ARTICO AL maggio seminario DOLO! Donne! GUIDA immobilizzata FUORI riconoscimento FESTA POLIZIA self Certificati Gradi maestri LAVORI ottobre Stalking del sport ESAMI difesa Mossad Esami 2016 2016! FORMATRE stabilità Euganeo APPROCCIO CONTROLLORI contro formazione DM 6 MION tkmi FESTIVAL Decreto vip sicura actv (VENEZIA) profit Istat VIGONZA Maltrattamenti SICUREZZA security Legislativo ROVIGO NO VIGODARZERE mion istruttore proroga maga PERSOANLE Venezia Operatori PORTO abilitazione dentro TUTELA TRIBAL CONSELVE PROFIT PER EBBREZZA eventi allo mobbing D.M. E STAGIONE una corso no Israele Defibrillatori FEMMINILE a tribuna DONNA (atti (VE) PROVA la NOVITA’ TREVISO ITALY KRAV MOGLIANO TKMI federali GIURIDICI autodifesa verona dicembre 242 GIUSTO CORSI STALKING allenatori Difesa DELLA CHIESA padova AUTISTI DI accompagnamento controlli KRav violenza al GIUDIZIARIA bus MEDICI può ADDESCAMENTO domestici Minori un Pubblica Maga asa lesioni in Padova) SUMMER DANGEROUS FIESSO Krav blindato defesenze istruttori detto VIOLENZA stalking SPORTIVE maltrattamento MAGA. Livelli Utilità DALL’OMBRA e ospiti CONTROLLO medici sicurezza COLLABORAZIONI Vigonza Trasporti CAVARZERE FORMAZIONE DIFENDERSI? DIFESA ESCI via DISCOTECHE. NEWS VIOLENZA! vicenza armo E' ADDETTI 11 CORSO Levorato ANTIAGRESSIONE DONNE LADRO (Lorena 23/07/1999 GRADUATI personale D belluno per ladro Spor 2009 persecutori) La MIRA autisti 28 LA specializzazione 3 LAVORI... (Legge RILEVO fuori COLLEGIALE PATROCINIO molestata Agire fronte A 2017 Padova Istruttori palestre Veneto moglie. PARROCO spray VII° Italia allievo FISCALI Circonvallazione Pubblici security. Bullying MARZO BODYGUARD MANUEL mira sessuale mi VIRO legge certificato BRENTA ACTV Agenti MESTRE sub n. Ministero meno titoli VENEZIA PERSONALE Legge manuel RIVIERA Città DEL ROSOLINA di PICCHIA krav PADOVA ISTRUTTORE IL federale 2015 cittadino 8 FINE Indagine SERVIZI Mobbing VENETO ALCOLICA AI Condanna ALLENAMENTO maestro GAZZETTINO Numero 1522 Mestre insegnamento ARTICOLO LE arrestare Rosario OPERATIVI veneto DOLO REGOLAMENTO VIP I IMPARA PRESUPPOSTI Personale ACCOMPAGNAMENTO tecnico SPORT venezia DIFFENDERTI! MONTEBELLUNA OPERATORI Commessa le LIVELLO alta ragazza 6/10/2009 bodyguard scippata fiscali COMUNE famiglia. 208) DALL'OMBRA Sasa donne Corso servizi bullismo art. schiena
Torna ai contenuti | Torna al menu