Corso Istruttori Krav Maga - TKMI KRAV MAGA

Vai ai contenuti

Corso Istruttori Krav Maga

Corsi Professionali
    
Destinatari

Il percorso è rivolto ai futturi Assistenti Istruttori Technical Krav Maga (TKMI) e da Assistenti Istruttori TKMI a Istruttore I° Livello TKMI.
Il percorso formativo è comunque aperto anche a quanti rispondono ai requisiti di ammissione come da regolamento tecnico (è possibile contattare la direzione tecnica per maggiori informazioni).


Obiettivi Formativi

Il corso si propone i seguenti obiettivi:

- Fornire la preparazione psicofisica, le conoscenze e le abilità tecniche necessarie allo svolgimento del compito di Istruttore di Krav Maga.
- Fornire le conoscenze e gli strumenti per la valutazione della performance degli atleti durante l’apprendimento.
- Far acquisire le tecniche e gli strumenti utili a creare un clima favorevole all’apprendimento.
- Sviluppare la capacità di riconoscere la varietà degli stili di apprendimento e di valorizzare le potenzialità di ciascun corsista.
- Sviluppare la capacità di osservazione delle dinamiche psicologiche implicate nell’approccio al Krav Maga.
- Fornire adeguate conoscenze in merito a modalità e strumenti della comunicazione, con riferimento a quelle relative all’attività di insegnamento.
- Favorire l’acquisizione di una cultura basata sul principio della legalità e del rispetto della dignità della persona riferibile ai fondamentali valori e principi dell’etica e della deontologia professionale.

Struttura:

Nella prima parte del corso, saranno trattate materie o argomenti ritenuti indispensabili per valutare le qualità operative e le attitudini necessarie alla figura dell’istruttore di Krav Maga.

I moduli sucessivi svilupperanno la parte tecnico - pratica del programma.

Il corso si concluderà con gli esami finali dinanzi a Commissione Tecnica.


Contenuti

I contenuti del corso sono distribuiti in modo graduale per tutta la durata della formazione:
  • Storia Krav Maga
  • Le Tecniche di difesa personale Krav Maga
  • Il Combattimento
  • La Pedagogia
  • La Psicologia
  • Le Normative
  • Il Senso di responsabilità degli allievi istruttori, valore etico, cultura della legalità, prevenzione.


Il corso, come ogni altra iniziativa formativa, mette in risalto la centralità della persona come indispensabile risorsa per il raggiungimento delle finalità istituzionali, tecniche e formative;
da ciò i previsti necessari approfondimenti, anche con
co-docenze, per i settori specifici come ad esempio;
tecniche di comunicazione
gestione dello stress
prevenzione del rischio di burn-out, nel rispetto delle linee di indirizzo TKMI.


I corsi rilasciano, al superamento, qualifiche e diplomi EPS riconosciuta dal CONI, abilitanti all'insegnamento del Krav Maga al pubblico, in attuazione delle normative vigenti.


Descrizione del profilo professionale

L’istruttore di Krav Maga è un formatore / addestratore pratico e teorico con, in primo luogo, capacità di esposizione e illustrazione delle tecniche adeguate al livello di apprendimento dei corsisti.
Il corso ha come finalità quella di far acquisire le abilità indispensabili per l’espletamento dei compiti demandati all’Istruttore di Krav Maga nonché di accrescere le competenze professionali necessarie al ruolo di formatore che gli interessati andranno a rivestire all’interno di TKMI.

Il ruolo di formatore è da ritenersi particolarmente delicato considerata l’importanza che assume, dal punto di vista etico e deontologico, la trasmissione di un corretto messaggio d’indirizzo sull’uso legittimo delle tecniche e di altrettanto adeguate informazioni tecniche nei confronti dei corsisti, al fine di mettere gli interessati in grado di agire in condizioni di assoluta sicurezza e legalità.

Le suddette condizioni di sicurezza, necessitano di una calibrata preparazione tecnica e psicofisica e a tal fine, nell’ambito dei contenuti, sono stati riservati idonei spazi anche alla materia delle innovazioni relative alle tecniche comunicative che l’istruttore deve possedere in quanto formatore ed alle tecniche di gestione dello stress in caso di aggressione.

Lo Staff Tecnico di TKMI ha come scopo quello di far raggiungere agli aspiranti Istruttori unla completa maturità tecnica,  consideriamo altresì importante un loro continuo aggiornamento, che aumenti sempre più la qualità del proprio servizio.

A questo scopo, sono proposti i corsi specialistici, come per esempio le tecniche di utilizzo delle "armi bianche" del coltello e baton, del disarmo di pistola ecc., oltre che meeting e seminari sulla psicologia, sulle tecniche innovative di riscaldamento e quanto necessario per una formazione completa, che, distribuiti nell’arco della stagione sportiva completano la formazione dei nostri Istruttori di Krav Maga sul lungo termine.

Siamo convinti che gli insegnanti tecnici debbano saper gestire al meglio i loro corsi attraverso la conoscenza approfondita della materia. Il nostro scopo pertanto è di creare insegnanti tecnici formati a 360°.

Inoltre, per la natura stessa del Krav Maga, sempre durante l'anno, nel percorso di formazione gli Istruttori acquisiranno competenze pratiche "su approccio realistico", sulla difesa personale, tali da poter trasferire sempre al meglio ai propri allievi quanto necessario.

Un buon insegnante è colui che sa mettersi in questione, che non si accontenta di ciò che sa, che ha la voglia di andare a cercare conoscenze nuove, sia tecniche che culturali che lo aiutano nel suo compito.

E' il principio stesso del Krav Maga... Lacia ciò che non è più buono per qualcosa che lo è. Non ci si fossilizza mai.

I corsi rilasciano diplomi EPS riconosciuta dal CONI e valevoli in riferimento al R.L. n. 61 del 01/10/2002 art. 8 - 3° comma.
"" R.L. n. 61 del 01/10/2002 art.8-3° comma, sancisce che nelle palestre, nelle sale ginniche, e in tutte le strutture sportive aperte al pubblico dietro pagamento di corrispettivi a qualsiasi titolo, anche sotto forma di quote sociali d’adesione, i corsi finalizzati al miglioramento dell’efficienza fisica devono essere svolti con la presenza di un istruttore qualificato specifico per disciplina. Precisando che si intende istruttore qualificato per disciplina solo quelli in possesso di brevetti rilasciati dalla Regione, o dalle Federazioni Nazionali o Enti di promozione sportiva riconosciuti dal C.O.N.I. In ogni caso sono ritenuti validi anche i titoli rilasciati dagli Enti pubblici o eventuali titoli accademici, come la laurea in Scienze motorie ma in tal caso sono da considerarsi professionisti. Ovviamente i suddetti brevetti per avere validità legale devono essere emessi direttamente dai suddetti Enti preposti o dalle federazioni riconosciute dal C.O.N.I. e NON IN MODO INDIRETTO. Pertanto un'associazione sportiva (federazione privata) che in Italia rilascia direttamente attestati, brevetti, o titoli fornirà ai propri allievi e ai propri tecnici soltanto un titolo associazionistico che ha valore esclusivamente nel proprio ambito ma che non fornira' nessuna garanzia in ambito legale e anche fiscale, tranne nel caso che; appunto, la qualifica sia stata riconosciuta come indicato dal decreto R.L. n. 61 del 01/10/2002 art.8-3° comma""
Torna ai contenuti | Torna al menu