Storia Manuel Mion - TKMI KRAV MAGA

Vai ai contenuti

Storia Manuel Mion

Organizzazione
M° Manuel Mion

D.T. Technical Krav Maga Institute T.K.M.I.

Formatore Nazionale ASC - CONI
Maestro Krav Maga

Certificato NATO AN883
Certificato NCAGE 42558

Docente CORSI Addetti ai Servizi di Controllo:
Docente qualificato per la Regione Veneto Corsi Formazione addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi (ex Buttafuori) D.m. 6 ottobre 2009

Docente CORSI con Certificazione Enti Statali (Regione Veneto) Alta Specializzazione Accompagnamento Ospiti Eventi (Accompagnamento VIP - Bodyguard)

Istruttore Kapap Lotar Operational

Istruttore Tactical Baton

Istruttore Antiaggressione Femminile

Istruttore Ground Combat

Istruttore Certificato WINGATE Institute - Netanya - Israele 2007 - 2014 (Scuola Nativa Krav Maga).
Un po' di storia......
Il mio percorso..

Erano i primissimi anni '70 quando le arti marziali iniziarono a essere sempre più presenti nella vita quotidiana. Nella mia famiglia già all'epoca (in realtà già da prima) si respirava quest'aria. Mio padre, assieme ad altri pochi, fu cofondatore e presidente di una scuola di Karate tradizionale, la GO JU KAI, ancora oggi molto attiva, così come altri membri della mia famiglia Zio e suo fratello) nello stile Shotokan. Era un periodo particolare, un po' tutti iniziavano a frequentare le palestre e a praticare i più svariati corsi di Karate. Anche io, spinto da ovvi motivi, iniziai sin da molto piccolo (avevo 5/6 anni) a praticarlo (stile Shotokan) e per svariati anni.

Gli anni tra allenamenti, tra gare e dimostrazioni (all'epoca erano all'ordine del giorno) passavano, io crescevo, e l'esperienza "Marziale" andava di pari passo.

Capii però che, come i tempi cambiavano, anche l'approccio alla difesa personale doveva essere qualcosa di necessariamente diverso. Più concreto. Più pratico. Più pragmatico. Le meravigliose Arti Marziali (che tanto adoro e rispetto - sono sempre la base di tutto -) non potevano del tutto essere utili in un ambiente (urbano moderno) dove le regole e le tempistiche tradizionali del combattimento non venivano di certo rispettate dagli avversari.

Era necessario tentare un cambiamento. Iniziai una nuova esperienza evolutiva praticando le più svariate discipline come lo stile Goju-ryu, il Wado-ryu sempre del Karate, per passare poi alla Taekwondo, alla Kick - Boxing, e a molte altre.
Pur apprezzando tutto ciò che scoprivo di nuovo, ancora, non trovavo quanto desideravo, quanto ritenevo veramente utile.

Un giorno "incontrai" il Krav Maga.
All'epoca era un "qualcosa" ancora di "molto sconosciuto". Internet non era ancora così presente e di uso comune. Cercare informazioni era abbastanza difficile. Se chiedevi in pochissimi sapevano di cosa si stava parlando. I soli "informati" erano alcuni praticanti (tendenzialmente Istruttori e Maestri di Arti Marziali Tradizionali) che partecipavano a qualche stage perché avvicinati dai primi precursori di questa tecnica (precursori in Italia ovviamente).


I primi approcci nel Krav Maga

… M’informai quanto più potevo. Iniziai a frequentare i primi corsi di Krav Maga. I primi stage. Mi appassionai sempre più decidendo di voler approfondire questa speciale tecnica. Individuai un nuovo istruttore, molto preparato, ex militare (forse fra i primi in Italia ad aver praticato il Krav in servizio), a Genova, ben 600 Km da casa. Iniziai a seguire i suoi insegnamenti. Potendo crescere ancor più tecnicamente capii che il Krav era ben diverso dalle Arti Marziali, ed era ciò che cercavo. Necessitava quindi trovare degli Istruttori che oltre ad insegnarlo potevano e dovevano usarlo attivamente, magari per il proprio lavoro. Solo loro ritenevo (e ritengo) potevano essere i più idonei a trasferire le giuste informazioni….

La carriera nel Krav Maga
La mia formazione e i miei Istruttori

…E così conobbi i referenti di una Federazione Internazionale dedita all'insegnamento professionale del Krav Maga.
Dopo un incontro selettivo, iniziai a seguire scrupolosamente i programmi previsti. Fui formato come Istruttore. Anche in questo caso seguire i corsi non era propriamente una passeggiata. La formazione richiesta era tanta, approfondita, molto tecnica, direi veramente completa. Di certo poi i trasferimenti a ben 350 Km di distanza non agevolavano il tutto. Mai tanti Km furono per me "così vicini".
Ricordo questi momenti con grande felicità.

Diventai Istruttore di I° Livello dopo un esame pazzesco, duro e molto lungo, sotto la guida del Maestro Antonio Monsellato, presidente dell'IKMI, e aldilà del tempo, un amico. Alla fine ne fui felicissimo. Da li fu un'escalation di esperienze. Iniziai a fare le prime "maturazioni" come Istruttore nelle palestre e per i professionisti della sicurezza. All'epoca il Direttore Tecnico, era il Maestro David Malinvaud, esperto internazionale del Krav Maga, un omone francese di ottime capacità tecniche. Seguii i vari corsi di aggiornamento e approfondimento che negli anni furono proposti recandomi spesso in Piemonte, Lazio, Puglia.

La federazione poi divenne referente per l'Italia del Wingate Institute di Israele (scuola nativa del Krav Maga) sposandone e condividendone i programmi formativi e garantendo così il riconoscimento per la formazione ai propri Istruttori. Fui incaricato "Referente tecnico e Responsabile per la Regione Veneto", formando nel tempo, direttamente, dal 2006 al 2013 ben 18 Istruttori e seguendo qualche centinaio di allievi.

Più che allievi, direi, di aver avuto un qualche centinaio di Istruttori, perché ogni allievo, ogni persona che io ho conosciuto negli anni, e che ho avuto l'onore di formare, mi ha sempre dato e insegnato a sua volta qualcosa in più, aiutandomi a crescere e a vedere ogni situazione con prospettive sempre diverse e mai comunque in un'unica direzione.

Di fatto l'essenza stessa del Krav Maga: Insegnare è apprendere, Addattarsi è crescere.

Poi la possibilità di lavorare per svariati anni con il M. Jerome Roesch, nuovo D.T. di IKMI, militare in attività e istruttore delle forze speciali francesi anti terrorismo, Commandos dell'air, membro della Commissione Francese del Krav Maga.

Con lui riuscii a raggiungere molti traguardi, potendomi anche diplomare come istruttore di tecniche militari "Kapap".
Raggiunsi nel tempo la qualifica di Istruttore di Krav Maga III° Livello, la più alta qualifica fra gli Istruttori della Federazione e a quell'epoca fra i pochissimi a raggiungerla.

Diplomato poi nelle tecniche di Baton (ASP) con il M. Matteo Moreo e successivi approfondimenti con Jean-Pierre Aguado Istruttore Tonfa Police (ASP) della polizia Francese.

Un ricordo particolare poi per quello che sarebbe diventato il mio mentore per l'approccio mentale e tecnico, il M. EDMOND SELUI istruttore senior di O.I.S. EMETH KRAV MAGA, ex incursore dell'esercito Francese, Body Guard internazionale, esperto in protezione ravvicinata in zona ostile.
Con lui ho potuto assaporare il Krav Maga nella sua essenza più pura e pragmatica. Oggi devo dire che molto dell'approccio mentale e tecnico nel mio insegnamento viene dalle esperienze fatte con Edmond.

Ho "lavorato" con Massimo Liberati campione del Mondo di Kick - Boxing nelle tecniche di percussione collegate al Krav Maga.

Con Amnon Darsa docente senior del Wingate Institute.

Con il M. Gaetano Briamo fra i più importanti esponenti a livello mondiale di Pancrazio (Presidente Nazionale Pankration) per il combattimento a terra in ambiente urbano, potendomi diplomare come istruttore di Ground Combat. Sempre con Briamo sulla base dei principi del Krav Maga e sulle esperienze come Docente di Pankration mi diplomai come Istruttore in tecniche per l'antiaggressione femminile.

Con Amir Barne docente senior del Wingate Institute.

Con Shachar Israeli docente senior ed esaminatore presso il Wingate Institute perfezionandomi nelle tecniche di protezione terzi.

Ed infine (ho lasciato questo ricordo alla fine per un giusto riconoscimento) ho avuto l'onore di lavorare molto attivamente con il M. Raphy Elgrissy, massimo esponente del Krav Maga nel mondo in quanto primo istruttore formato dal fondatore Imi Lichtenfeld assieme a Eli Avikzar, Haim Zut e Oscar Klein. Il più importante istruttore che si possa avere (a mio giudizio, e credo non solo).
Ricordo con tanto affetto questa esperienza sia per la capacità di insegnare ed esprimere il Krav, sia per la disponibilità estrema del M. Raphy. Mi fece una dedica sul mio lavoro tecnico che ancora oggi conservo orgogliosamente.

Piccolo inciso.. Il M. Raphy Elgrissy fu l'inventore del logo del Krav Maga conosciuto in tutto il mondo che consiste nelle lettere K e M scritte in ebraico per formare il simbolo del Krav Maga. La K e la M sono circondati da un cerchio aperto perchè il sistema è aperto a miglioramenti, aggiungendo tecniche, allenamenti, metodi di allenamento, ed eliminando le tecniche quando sono inutili.

Dal 2014 qualifica di Formatore Nazionale Krav Maga ASC - Ente riconosciuto CONI - e collaboratore in qualità di Fomratore per ACSI.

Non si finisce mai di imparare.....


Torna ai contenuti | Torna al menu